Vacanze in sicurezza nei Camping Village: clicca qui per informazioni più dettagliate.

GREEN PASS EUROPEO: A COSA SERVE E COME OTTENERLO

  • Il Green Pass, o Certificazione Verde COVID-19, è una certificazione voluta dalla Commissione Europea al fine di agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini all’interno dell’Unione Europea, attestando di essere guariti dal COVID-19 negli ultimi 6 mesi, oppure di essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore, o di aver fatto la vaccinazione anti COVID-19.

    Con il certificato è possibile viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen (Svizzera, Norvegia, Islanda, Liechtenstein).

    Prima di partire informati sulle regole del Paese che vuoi visitare Re-open EU (europa.eu).

    La certificazione, digitale e stampabile, contiene un QR Code che consente di verificarne la validità e l’autenticità.

  • Il Green Pass entra in vigore il 1 Luglio 2021.

    Acquisire la Certificazione verde COVID-19 è molto semplice e può avvenire in diversi modi.

    Mediante canali digitali (app e siti web):

    • App IMMUNI, inserendo nella sezione dedicata il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria
    • App IO, attraverso una notifica sul proprio dispositivo effettuando l’accesso con la propria identità digitale (SPID/CIE). Il recupero della Certificazione su app IO è automatico, senza doverne fare richiesta né inserire codici o altri dati)
    • Sito dedicato (www.dgc.gov.it) utilizzando l’identità digitale (SPID/CIE) o, in alternativa, inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via mail o SMS
    • Fascicolo sanitario elettronico, accedendo al proprio fascicolo sanitario regionale.

    Mediante canali fisici:

    • Puoi rivolgerti al tuo medico di base o in farmacia, fornendo il Codice Fiscale e Tessera Sanitaria (il Green pass ti verrà consegnato in forma cartacea o inviato a un indirizzo email da te indicato).

    Per coloro i quali non sono iscritti al Sistema sanitario nazionale e, quindi, non posseggono la Tessera Sanitaria, è comunque possibile recuperare la propria Certificazione. È sufficiente inserire il codice (AUTHCODE) ricevuto via SMS o email insieme al numero del documento comunicato quando hai fatto il tampone, il vaccino o è stato emesso il certificato di guarigione.

  • La Certificazione verde COVID-19 è generata automaticamente ed è resa disponibile per tutti entro il 28 giugno. Se hai ricevuto via sms o email il codice per avvenuta vaccinazione, test negativo o la guarigione da COVID-19 puoi già scaricare la Certificazione verde.

    La durata della Certificazione varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata.

    • In vaso di vaccinazione, per la prima dose il Green pass è generato dopo il 15° giorno dalla somministrazione ed ha validità fino alla dose successiva; per la seconda dose, la Certificazione è generata entro un paio di giorni e ha validità per 270 giorni (circa 9 mesi) dalla data di somministrazione.
    • Nei casi di vaccino monodose, la Certificazione è generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e ha validità per 270 giorni (circa 9 mesi).
    • Nei casi di tampone negativo la Certificazione è generata in poche ore e ha validità per 48 ore dall’ora del prelievo.
    • Nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione è generata entro il giorno seguente e ha validità per 180 giorni (6 mesi).
  • La Certificazione verde COVID-19 può essere richiesta nel nostro Paese per partecipare a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione" (mentre, non serve per spostarsi tra regioni bianche e gialle).

    Regioni e Province autonome possono prevedere altri utilizzi della Certificazione verde COVID-19.

  • Il green pass permette l’ingresso in Italia ai cittadini dei Paesi dell’Unione europea, dei Paesi dell’area Schengen oltre ad Andorra e Principato di Monaco. È possibile l’ingresso in Italia con le Certificazioni emesse dai rispettivi Paesi anche da Israele, Stati Uniti, Giappone e Canada.

    Per ottenere la Certificazione verde Covid-19, i viaggiatori devono:

    • aver completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni. La certificazione relativamente al completamento del ciclo vaccinale si riferisce ai vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA): Comirnaty di Pfizer-BioNtech, Moderna, AstraZeneca, Johnson & Johnson
    • essere guariti da Covid-19 (certificazione valida per 180 giorni dalla data del primo tampone positivo)
    • aver fatto un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo. I minori al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza.

    Fino al 12 Agosto è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.